Vai al contenuto

Kinowa

22 luglio 2008

kinowa-n-1-1950-prima-edizione

Kinowa n. 1, 1950 (prima edizione)

SCHEDA

Kinowa, viene publicato dalle Edizioni Mediolanum (poi Casa Editrice Dardo) di Gino Casarotti, dal maggio 1950 al giugno 1990, prima in formato ‘quadro’ (1950), poi ‘albo d’Oro’ (1952), ‘striscia’ (1958), ‘libretto colore’ (1964), ‘albo con dorsetto’ (1976) fino all’ultima versione ‘albo gigante spillato’ (1990). Il personaggio – crudo e avvincente – esce anche in Francia, Grecia, Turchia, Svezia ed altri paesi europei.

kinowa-n-1-1952-seconda-edizione

Kinowa n. 1, 1952 (seconda edizione)

In Turchia, dove lo scotennatore di indiani ha particolarmente successo, vengono realizzati dei fotoromanzi (editi dalla Ceylan Yayinlari) e perfino dei film.

kinowa-n-1-1958-terza-edizione

Kinowa n. 1, 1958 (terza edizione)

Nel 2000, l’Editoriale Mercury lo ripropone in una avventura di quattro albi inediti – dal titolo “Il ritorno di Kinowa” – scritta da Ermes Senzò e disegnata dal turco Yldirim Örer. Nel 2001, Il  Fumetto  Club edita “Nokiwa, il fratello dello scotennatore”, con i disegni di Corrado Civello.

TRAMA

Sam Boyle viene scalpato in giovane età dagli indiani – lui e i genitori – mentre attraversano con una carovana la prateria. La sua vendetta è esageratamente spietata: si costruisce una maschera con le sembianze del diavolo e inizia a perseguitare i figli di quelli che gli tolsero la sua chioma.

 Kinowa n. 1, 1964 (quarta edizione, libretto)

Kinowa n. 1, 1964 (quarta edizione)

Kinowa, un giustiziere western col una maschera spaventosa, dietro cui c’è in realtà Sam Boyle. Silver Gek è il figlio di Kinowa (avuto da una pellerossa). Compagno fedele dei due, lo scout Long Rifle.

 Kinowa n. 1, 1976 (quinta edizione, albo)

Kinowa n. 1, 1976 (quinta edizione)

AUTORI

Creato e sceneggiato da Andrea Lavezzolo (Parigi 1905 – Liguria 1981), uno dei padri del fumetto popolare italiano. I testi per Kinowa li firma con lo pseudonimo A. Lawson.

 Kinowa n. 1, 1976 (quinta edizione, albo)

Kinowa n. 1, 1990 (sesta edizione)

Fra i personaggi di tutta una carriera: Volpe, Ciclone, Gim Toro, Maschera Bianca, Fulmine Mascherato, Tony Falco, Geky Dor, Fildiferro e Scaraffone, Cucù, Biribì, Zefferino, Poldo e Poldino, Stormy Red, Il Piccolo Ranger, fino al pocket Dominò (RG, 1967). I disegni sono dello studio EsseGesse, formato da Giovanni Sinchetto, Dario Guzzon, Pietro Sartoris, autori di alcuni fra i più noti eroi del nostro fumetto italico, Blek Macigno, Capitan Miki, Comandante Mark. Quando il trio lascia il personaggio per realizzare Miki (1951) e Blek (1954), Kinowa passa nelle mani del disegnatore Pietro Gamba, cugino di Francesco Gamba, creatore grafico de Il Piccolo Ranger, giovane eroe sempre scritto da Lavezzolo.

Kinowa, Sam Boyle, l'indiano Silver Gek, il cowboy Long Rifle

I protagonisti: Kinowa, Sam Boyle, l'indiano Silver Gek, lo scout Long Rifle

FONTI

Il Ritorno di Kinowa, 2000 (inedito, raccolta)

Il Ritorno di Kinowa, 2000 (inedito, raccolta)

Fumetti d’Italia (Europa, 1992/2002) – Enciclopedia del Fumetto di Graziano Origa (Edizioni Ottaviano, 1977) – I Grandi Eroi del Fumetto di Franco Fossati (Gremese, 1990) – Guida al Fumetto Italiano di Gianni Bono (Epierre, 1993/2002) – Catalogo del Fumetto Italiano di Luigi Bona (Libreria dell’Immagine, 1993) – Fumetto – iF – Ink – Little Nemo – Editoriale Mercury – Tesauro – Libreria Milone

Nokiwa

Nokiwa, 2001

3 commenti leave one →
  1. Eunus permalink
    17 luglio 2009 1:20 PM

    Ciao! Sorry, I can read Italian but I am not competent in writing. Thank you for the precious information. Kinowa used to be very popular in Turkey (from its first publication in 1954 to 1960s, my mother tells that my late uncle used to read it a lot) but later faded under the popularity of Teksas (Il Grande Blek) and Tommiks (Capitan Miki). There are recent editions including Kinowa’nın Dönüşü (Il ritorno di Kinowa) of Yıldırım Örer but today, Kinowa books are mostly seen as collector items, early editions sold at high prices at auctions. Yes, there was a series of films featuring a character named “Kinova” in early 1970s but both character and the plot have little connection to the original.

  2. Eunus permalink
    18 luglio 2009 7:47 PM

    Kinowa article at Turkish Wikipedia with a “familiar” external link. Ciao!

    http://tr.wikipedia.org/wiki/Kinowa

  3. ferro fausto woodbridge ontario canada (toronto) permalink
    7 novembre 2010 3:38 AM

    ciao a tutti mi da gran gioia rivedere la foto e i GIORNALETTI…..di kinowa mio preferito con tex blek e miki e parlo de glianni 60 poi sono venuto in canada il 73 e ho portato con me tanti tex nel vecchio baule emi an fatto tanta compagnia in tutti questi anni e ancora oggi leggo tex mensilmente e diventata una dolce abitudine E COSI RESTIAMO BANBINI ..con i nostri ricordi .KINOWA per noi fuori dall italia e sparito beati voi in italia che avete letto le ristampe giuro sono geloso .UN salutone a tutti i lettori ancora dei i GIORNALETTI……ciao fausto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 33 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: