Skip to content

Max Capa

21 settembre 2008

  • Max Capa, ritratto fotografico di Joe Zattere

  • Max Capa (Giussana, Venezia1944) è un fumettista italiano.
  • Cenni biografici
  • Max Capa, vero nome Nino Armando Ceretti, autore di ‘sballofumetti’, è uno dei primi autori definito ‘underground’, noto nei primi anni ’70 quando in Italia ci sono i movimenti di contestazione e i giovani vengono definiti ‘alternativi’.
  • Copertina di Max Capa per Ploff n. 4, 1971, fanzine milanese edita dal Cartoon Museum di Camillo Moscati

    Copertina di Max Capa per Ploff n. 1, 1971, fanzine milanese edita dal Cartoon Museum di Camillo Moscati

  • Ispirato al corrispettivo americano freak Robert Crumb, ma senza imitarlo nel segno grafico.
  • Nel 1971, In Milano, dove vive in una comune di hippies, edita e realizza la sua propria fanzine, Puzz, e il suo primo personaggio, Folaga, grosso uccellaccio nero che parla con gli alberi.
  • Copertina della fanzine underground Puzz n. 3, 1971

    Copertina della fanzine underground Puzz n. 3, 1971

  • Nel 1977, disegna Il morto è in tavola, firmandosi Luca Catalina. Nello stesso periodo fonda le Edizioni Iguana con la quale produce testate come Provocazione, Apocalisse, Flash-back, Il Passator Cortese.
  • Copertina di Apocalisse n. 1, 1977, edita da Iguana di Max Capa

    Copertina di Apocalisse n. 1, 1977, edita da Iguana di Max Capa

  • Per tutta l decade degli anni Settanta realizza pagine, strisce e cartoons per fogli politici, fanzines e riviste varie: Ploff, Humor, Re Nudo, Fallo, Contro, Comics & Quiz, Horror, Urania, Autosprint, Pianeta, oltre a vari lavori per le Edizioni Ottaviano.
  • Copertina di Flash-Back n. 1, 1978, edita da Iguana di Max Capa

    Copertina di Flash-Back n. 1, 1978, edita da Iguana di Max Capa

  • Nel 1980, con spirito libero e polemico, lascia l’Italia per Parigi, dove ancora oggi vive e continua la sua vita bohemien disegnando e dipingendo quadri bizzarri e murales a fumetti.
  • Una delle tante tavole surreali di Max Capa

    Una delle tante tavole surreali di Max Capa

  • Nel 1991, Nautilus di Torino pubblica una antologia in volume che raccoglie – e racconta – il suo lavoro: Puzz & Co. 1971-1978.
  • Uno dei tanti cartoon-sballo di Max Capa

    Uno dei tanti cartoon-sballo di Max Capa

  • Fonti
  • Il Girasole
  • Max Capa Testi
  • Max Capa su IFB
  • Giornale di Bordo
  • Fumetti d’Italia [1]
  • Copertina dell'antologia monografica in volume Puzz & Co.

    Copertina dell'antologia monografica in volume Puzz & Co.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: