Skip to content

Skorpio e Lanciostory

28 marzo 2009

https://i2.wp.com/www.comicus.it/images/news/skorpiojd.jpg

Skorpio è una rivista settimanale italiana di fumetti, pubblicata dalla casa editrice romana Eura Editoriale.

La rivista ha iniziato le pubblicazioni nel 1977. È la “gemella” di Lanciostory, rivista analoga per contenuti e impostazione editoriale pubblicata dalla medesima casa editrice.

Oggi con la scomparsa delle “Riviste contenitore”, cioè quelle riviste che non presentavano personaggi fissi ma antologie di fumetti di scuole anche molto diverse tra loro (esempi ne sono L’Eternauta, Comic Art, Orient Express) resta, con la sua “gemella”, l’unico esempio di periodico antologico di fumetti.

Inizialmente venivano presentate esclusivamente opere di autori latino-americani e pochi italiani, successivamente c’è stata un’apertura anche al mercato franco-belga.https://i1.wp.com/www.comicus.it/images/analisi/Skorpio1.jpg

Al suo interno trovano spazio serializzazioni, a partire dal numero 36 del 2004 modificate in una forma diversa (episodi di 20-25 pagine, che consentono una fruizione più rapida delle storie), di storie a fumetti di autori come Robin Wood, Carlos Trillo, Jean van Hamme, Hermann, Domingo Mandrafina, Josè Luis Ortiz, Antonio Segura, Ernesto Garcia Seijas e molti altri. Autori di estrazioni culturali molto differenti tra loro (latino-americana, belga, francese, italiana), che permettono di offrire un’ampia e variegata panoramica ai lettori.

https://i2.wp.com/nova100.typepad.com/photos/uncategorized/2007/10/26/blog_eternauta_cover_lanciostory.jpgLanciostory è una rivista settimanale italiana di fumetti, pubblicata dall’Eura Editoriale.

Esce in edicola ininterrottamente dal 14 aprile 1975. Il numero 1 era stato preceduto da un numero 0 promozionale (dello stesso mese e anno), ideato per sondare il potenziale gradimento da parte dei lettori.

La rivista ebbe fin da subito un’impostazione editoriale precisa: scelta di fumetti di scuola sudamericana, allora poco conosciuta, cura per la veste tipografica, corredo di rubriche di attualità. Inoltre nella pagina della posta (4 chiacchiere tra noi) il direttore Stelio Rizzo condusse la rubrica in modo innovativo: dialogava con i lettori anche su argomenti non esclusivamente fumettistici. Dopo la sua scomparsa, Filippo Ciolfi (già direttore di Skorpio) ha proseguito questa impostazione per alcuni anni, poi abbandonata in favore di una presentazione dei fumetti contenuti nel numero successivo e di saltuarie e occasionali brevi risposte ai lettori.

È su Lanciostory che è stato pubblicato, fra gli altri, L’Eternauta, grande opera di fantascienza di Héctor Oesterheld e Francisco Solano Lopez. I principali autori latino-americani sono stati tutti ospitati sulle pagine di questa rivista contenitore. Il buon successo commerciale ha portato allo sviluppo di diversi progetti paralleli: pubblicazioni di serie monografiche, libri cartonati che ristampano le migliori storie apparse su Lanciostory e la gemella Skorpio. Tra il finire degli anni ottanta e l’inizio anni novanta Lanciostory si è rivolto anche alla prestigiosa scuola franco-belga, pubblicandone molte storie, senza rinnegare le scelte iniziali.

Fra i principali personaggi va menzionato Dago, il popolare “giannizzero nero”, che ha una storia ormai pluridecennale e un albo monografico dedicato che pubblica storie inedite, appositamente create, più una ristampa cronologica delle sue avventure apparse sul periodico. Fra i grandi autori fatti conoscere al grande pubblico ricordiamo Paolo Eleuteri Serpieri, autore di numerose storie western per l’Eura.

https://i0.wp.com/gossippday.myblog.it/media/00/01/1358145618.pngUn altro aspetto di grande rilievo è l’atteggiamento nei confronti dei fumetti come forma narrativa. Lanciostory e l’Eura in generale, come affermato nella rubriche della posta in molte occasioni, hanno sempre considerato il fumetto un medium con pari dignità rispetto agli altri, in grado di raccontare qualunque cosa, a una sola condizione: la buona qualità della fattura.

Collegamenti esterni

4 commenti leave one →
  1. renato pergola permalink
    29 maggio 2009 11:16 AM

    Molti anni fa, venne pubblicato un fumetto sull’ uccisione di Hitler.
    Venne mandato dal futuro un agente per uccidere Hitler. Ma l’ uccisione provocò nel futuro una situazione peggiore di prima, così si pensò di rimandare un altro agente per uccidere l’ altro agente e ristabilire così gli evventi.

    Gradirei sapere in quale anno e in quale fumetto ( lanciostory o scorpio )la storia fu disegnata.

  2. renato pergola permalink
    29 maggio 2009 11:18 AM

    Anni fa venne pubblicato un fumetto sull’ uccisione di Hitler,
    In che anno e in quale fumetto fu scritta la storia.

  3. 29 maggio 2009 12:48 PM

    Spiacente ma non ho letto la storia e quindi non posso aiutarti in questo momento. Magari qualche lettore di Comicsando che lo sà ci può scrivere al blog.
    Nico

  4. Ha|jimE permalink
    14 gennaio 2011 11:36 AM

    mio padre leggeva entrambe le riviste tempo fa: qualche storia la leggevo anch’io, avevo 7-8 anni, anche se molto non erano adatte a me xD comunque, mi divertivano parecchio…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: