Skip to content

Fujtevenne!

1 gennaio 2009

© Nico Musella Foto

© Nico Musella Foto

L’uso indiscriminato  di botti illegali e di pistole, per festeggiare il capodanno, ogni anno provoca vittime a Napoli

Questa mattina mi sono svegliato sul tardi, con la speranza che non ci fossero stati incidenti, Speranza, purtroppo vana: sul sito di “La Repubblica” c’è riportata la brutta notizia della prima vittima di quest’anno. Un mio concittadino è morto per essersi affacciato al balcone della sua abitazione per festeggiare e vedere i fuochi d’artificio, quel gesto gli è stato fatale. Un proiettile sparato da qualche abitazione vicina, l’ ha colpito in pieno, ammazzandolo. La vittima è un giovane di 25 anni. Mi sono messo le mani nei capelli: non è possibile morire a questa età in questo modo così assurdo! Ma dove siamo a Beirut? Posso capire che lì c’è la guerra, ma noi viviamo in un paese civile e senza guerra. O no?

Debbo purtroppo registrare che questo drammatico episodio segna ancora una volta la mia città come un posto invivibile per persone normali. Bisogna essere dei folli o dei disperati  per continuare ad accettare questa città, così, com’è oggi.

Per questo motivo e per mille altri ancora, faccio mia la frase di Eduardo, che disse ai napoletani di buona volontà: “fujtevenne!”.  Andate via! Da questo luogo di tragedia e senza speranza. Costruitevi un futuro per voi e i vostri figli lontano da qui. Hai voglia a dire che “Napule adda cagnà”, non cambierà, non cambierà MAI!

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: