Skip to content

Calendario Pirelli

21 novembre 2008
tags:

Calendario Pirelli 2009

Calendario Pirelli 2009

Clicca sulla foto per la Gallery 2009 a cura de “La Repubblica”

Il calendario Pirelli nasce nel 1964 come un calendario commerciale pubblicato dalla filiale Inglese di Pirelli.

Il calendario è famoso per la disponibilità limitata, perché non è venduto ed è regalato soltanto ad un numero limitato di importanti clienti di Pirelli e di VIP. Si tratta per questo di un prodotto particolare, caratterizzato peraltro da immagini di fascino, compresi i nudi artistici.

Nella foto, una delle immagini realizzate da Helmut Newton per il Calendario Pirelli del 1985, che però non venne mai pubblicato poiché una delle foto avrebbe scandalizzato lallora amministratore delegato Pirelli, Filiberto Pittini. Le foto sono ora raccolte in un libro dal titolo Helmut Newton e Pirelli - Storia di un calendario censurato, di Giuseppe Meroni

Nella foto, una delle immagini realizzate da Helmut Newton per il Calendario Pirelli del 1985, che però non venne mai pubblicato poiché una delle foto avrebbe scandalizzato l'allora amministratore delegato Pirelli, Filiberto Pittini. Le foto sono ora raccolte in un libro dal titolo "Helmut Newton e Pirelli - Storia di un calendario censurato", di Giuseppe Meroni

La sua pubblicazione è stata interrotta dopo l’edizione 1974 a causa della recessione economica mondiale dovuta alla crisi petrolifera. La pubblicazione è ripresa 10 anni più tardi e da allora è stato pubblicato regolarmente.

2003

2003

Apparire sul calendario Pirelli si è diventato un segno di distinzione per quelle modelle che sono state scelte, come pure per i fotogafi incaricati di realizzarli. Nel corso degli anni le modelle che sono comparse includono: Selma Blair, Lauren Bush, Naomi Campbell, Rachel Leigh Cook, Cindy Crawford, Milla Jovovich, Heidi Klum, Kate Moss, Sofia Loren, Penélope Cruz, Brittany Murphy, Amy Smart, Julia Stiles, Karolina Kurkova, Adriana Lima, Bridget Moynahan, Shannyn Sossamon, Mena Suvari, Monet Mazur, Aurelie Claudel, Fernanda Tavares, Gisele Bundchen, Frankie Rayder, Angela Lindvall, Hillary Swank e Yamila Díaz.

2008

2008

Fotografi e locazioni

PIrelli 2007

Collegamenti esterni

2008

2008

3 commenti leave one →
  1. Noble permalink
    1 aprile 2009 8:51 AM

    Hello! The babes are here! This is my best site to visit. I make sure I am alone in case I get too hot. Post your favorite link here.

  2. v.s.gaudio permalink
    9 febbraio 2010 4:18 PM

    LO STILE DI RITTS e il punctum ridotto della fascinazione

    Nel Calendario Pirelli, ma anche in altri album di immagini in cui c’è una univocizzazione temporale o storica, il tasso degli indicatori Globali è sempre soggetto a una sorta di normalizzazione espressiva.
    E’ come se l’immagine, costretta dallo schema del medium e dalla convenzione stilistica del fotografo incaricato,non possa superare un determinato grado di Iconicità, di Complessità, di Pregnanza e di Polisemia.
    Dato come assunto e operativo il valore estetico dell’immagine(la sua fascinazione) ma anche il talento del fotografo,il tasso di Polisemia non può andare oltre il grado di ambiguità “associato” alla selezione stilistica del fotografo: anzi, più c’è un’assunzione formale ed espressiva di parametri ambigui(bianco e nero, color seppia, contesti ambientali, archetipi figurativi legati a periodi storici), più l’ economia dell’equivoco ha significati ristretti, tanto che la stessa carica connotativa che, secondo Moles, è non solo determinante nell’immagine pubblicitaria ma anche nelle illustrazioni dei magazine , finisce con il produrre un rapporto denotazione/connotazione del tutto inesistente.
    Anche il tasso di Complessità( che è la qualità di informazione e non il semplice ruolo decorativo di un corpo-simulacro) ha una grandezza ridotta, in virtù della selezione operata dal fotografo che, vuoi per le indicazioni del marketing vuoi per la semantica del suo stile, può deprivare il punctum o la pensosità anche ad oggetti d’amore dotati di un grado elevato di Complessità.
    Di pari passo, anche gli Indicatori Denotativi( ossìa: Iconicità e Pregnanza) possono subire la misura riduttiva dello stile del fotografo: se, di norma, Sophia Dahl è molto iconica e pregnante, nella foto di Ritts per il mese di febbraio 1999, in cui rappresenta il Primo Novecento, la regina del baby doll ha una iconicità soffusa, priva, proprio,del supporto-ombra della carica pregnante, che viene assolutamente a mancare.
    Anche Laetitia Casta, pur essendo luglio e simbolo degli anni cinquanta, perde in Pregnanza e Iconicità: non ha, nel Calendario Pirelli 1999, il 7, che è il suo valore base ma può, tutt’al più, essere dotata di un tasso medio =, che non le fa superare il 6.
    Al contrario, lo stile di Ritts fa di una ectomorfa longilinea, così priva di pondus, come Alek Wek,una immagine con una carica connotativa che, facendo impennare il tasso di Polisemia, porta la Pregnanza su valori medio-alti(7)tanto che “allunga” l’Iconicità lieve della modella.
    Con Chandra North, la Belle Epoque di gennaio, è il tasso di Complessità, più che quello di Polisemia, a toccare valori altissimi: in questo caso, la relazione speculare degli Indicatori Connotativi proietta una fascinazione che non permette al lettore interrogativi o codificazioni sugli Indicatori Denotativi: l’immagine è tanto dotata di Complessità e Polisemia che reca ( o sembra che rechi ) con sé: contorni netti, asimmetria dei fattori, aderenza o pesantezza iconica.

    V.S.GAUDIO, da: “IL CALENDARIO PIRELLI 1999 e il punctum ridotto della fascinazione”, copyright 1999.

Trackbacks

  1. » Calendario Pirelli « COMICSANDO © Film al cinema - recensioni film e news: Una blog-rassegna dai migliori siti web sul mondo del cinema.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: