Skip to content

La ragazza che saltava nel tempo

30 ottobre 2008

Titolo originale: 時をかける少女, Toki Wo Kakeru Shōjo
Paese: Giappone
Anno: 2006
Durata: 98′
Colore: colore
Audio: sonoro
Rapporto: 16:9
Genere: animazione
Regia: Mamoru Hosoda
Soggetto: Yasutaka Tsutsui
Sceneggiatura: Satoko Okudera
Produttore: Shinichiro Inoue, Jungo Maruta, Tsuguhiko Kadokawa
Character design: Yoshiyuki Sadamoto
Mecha design:
Animatori: Hiroyuki Aoyama, Masashi Ishihama, Chikashi Kubota

Episodi:


Fotografia: Yoshihiro Tomita
Montaggio: Shigeru Nishiyama
Musiche: Kiyoshi Yoshida, Hanako Oku

La ragazza che saltava nel tempo (時をかける少女 Toki Wo Kakeru Shōjo?) è un film d’animazione giapponese prodotto nel 2006 dalla MADHOUSE, diretto da Mamoru Hosoda e basato sul racconto di Yasutaka Tsutsui, di cui l’anime rappresenta una continuazione. In ItaliaDVD dalla casa editrice francese Kaze.

Trama

Makoto Konno è una studentessa delle superiori che un giorno inciampa nel laboratorio di scienze e per sbaglio urta un congegno per il viaggio nel tempo. Dopo questo avvenimento scopre che se compie un salto abbastanza lungo riesce a tornare indietro nel tempo ad un momento a scelta della sua vita.

Makoto inizia quindi ad utilizzare questo potere per risolvere problematiche della sua vita o semplicemente per divertirsi. Ma a questo punto scopre che ogni sua azione va ad influire sugli eventi quasi sempre in modo catastrofico e viene costretta ripetutamente ad usare il suo potere per porre rimedio a situazioni problematiche che lei stessa ha causato.


Quando il suo amico Chiaki Mamiya le confida di essere innamorato di lei, Makoto torna indietro nel tempo per evitare di sentirselo dire e continuare ad avere un rapporto d’amicizia con il ragazzo, finché non stravolge i rapporti con i suoi amici e capisce che non è ciò che vuole. Ma proprio quando con l’ultimo salto a disposizione sembra aver trovato una soluzione accettabile, scopre che questa causerà la morte del suo amico Kōsuke Tsuda. Ma nell’istante in cui il ragazzo sta per essere investito da un treno, il tempo si blocca e Makoto scopre di non essere l’unica viaggiatrice del tempo.

Colonna sonora originale

  1. Natsuzora
  2. Sketch
  3. Area
  4. Karakuri Dokei
  5. Shojo no Fuan
  6. Sketch
  7. DAYLIFE
  8. Daiichi Hensokyoku
  9. Mirai no Kioku
  10. Seijaku
  11. Kawaranai Mono
  12. Natsuzora Outro Theme
  13. Time Leep
  14. Natsuzora (long version)
  15. Garnet

Tra le musiche non originali utilizzate nel film spiccano alcuni brani dalle Variazioni Goldberg di Johann Sebastian Bach, a rappresentare gli eventi che si susseguono sempre simili, ma mai uguali.

Variazioni Goldberg Glenn Gould

Collegamenti esterni

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: