Skip to content

Rumiko Takahashi

10 settembre 2008

Rumiko Takahashi

Rumiko Takahashi

Rumiko Takahashi (高橋 留美子 Takahashi Rumiko?) (10 ottobre 1957) è un’autrice di fumetti giapponese nota anche come la “Regina del manga“.
Il suo esordio nel fumetto avviene con Lamù (うる星やつら, Urusei Yatsura) nel 1978. Lamù si conclude nel 1987 insieme a Maison Ikkoku (めぞん一刻, noto anche come Cara dolce Kyoko), un’altra popolare serie pubblicata dalla Takahashi nello stesso periodo. Nel 1987 vede inoltre la luce Ranma ½ (らんま ½) probabilmente la sua opera più conosciuta e fra i fumetti più famosi nel mondo, conclusasi solo nel 1996. Nello stesso anno inizia il suo finora ultimo lavoro, Inu Yasha (犬夜叉), conclusosi nel 2008

.

Lamù

Lamù

La Takahashi è anche autrice di molte storie brevi come le raccolte Rumic World e Rumic Theater, il comico One Pound Gospel e la trilogia delle sirene.
È una delle donne più ricche del Giappone. La stessa Shōnen Sunday, rivista settimanale che ospita le sue storie, pubblica i suoi commenti che hanno per oggetto gli argomenti più svariati: la sua squadra di baseball preferita (Hanshin Tigers), il gruppo musicale che più ama (Shazna), i suoi ricordi.

One Pound Gospel

One Pound Gospel

Stile
Il tratto di Rumiko Takahashi è fra i più riconoscibili nell’ambito dei manga. Cresciuta artisticamente sotto Kazuo Koike e Ryoichi Ikegami, la Takahashi ha da sempre disegnato con il pennello, evitando il pennino o la penna a china (che invece è oggi in assoluto lo strumento più usato). La caratterizzazione grafica dei personaggi è molto semplice ed insieme efficace: questa abilità grafica è uno degli ingredienti del suo grande successo, perché i suoi disegni vengono recepiti da ogni tipo di pubblico. La capacità di sintesi grafica è un dato tipico dei manga ed è considerabile come la diretta continuazione dell’opera dei grandi artisti giapponesi classici, quali Sharaku (per la forte espressività dei volti), Utamaro (per la capacità compositiva della pagina) ed Hokusai. Soprattutto quest’ultimo (noto per la famosa stampa de La grande onda e per aver coniato la parola manga per i suoi taccuini) è un riferimento imprescindibile da cui partire: Katsushika Hokusai ci ha lasciato centinaia di veloci schizzi in cui, con tratto sintetico e sicuro, tratteggiava animali, persone e paesaggi.

La Grande Onda di Katsushika Hokusai

La Grande Onda di Katsushika Hokusai

Alla stessa maniera e con la stessa spontaneità, Rumiko Takahashi definisce forme empatiche e recepibili dai lettori di tutto il mondo e tutte le culture. Le opere della Takahashi, pur altamente intrise di cultura giapponese, sono infatti diffuse ed apprezzate su tutto il pianeta, e l’autrice è una dei fumettisti più famosi nel mondo, non solo nel campo dei manga, ma in generale. La caratteristica peculiare dell’opera omnia della Takahashi, è l’aver conquistato un folto pubblico di entrambi i sessi, rinunciando nel contempo ai canoni tipici dei manga concepiti per un pubblico prevalentemente femminile.
Opere
Luglio 1978: Kattena yatsura (Gente capricciosa), raccolto nel secondo volume di Rumic World, pubblicato in italia col titolo Gente egoista (1997, Star Comics);
agosto 1978: Hara hara hall (Pancia mia fatti capanna), raccolto nel secondo volume di Rumic World, pubblicato in Italia col titolo Il buco in pancia (1997, Star Comics);
settembre 1978: Ogon no Binbogami (Il Dio d’oro dei poveri), raccolto nel secondo volume di Rumic World, pubblicato in Italia col titolo Gold finger – Gli dei della fortuna (1997, Star Comics);
1978-1987: Urusei Yatsura (Gente casinista della stella Uru), pubblicato in Giappone da Shōnen Sunday (Shogakukan), 34 tankōbon; pubblicato in Italia col titolo Lamù per la prima volta nel 1991 da Granata Press, riedito nel 1997 da Star Comics;
maggio-settembre 1979: Dust Spot, raccolto nel terzo volume di Rumic World, pubblicato in Italia col medesimo titolo (1997, Star Comics);
ottobre 1980: The Chojo (La superdonna), raccolto nel secondo volume di Rumic World, pubblicato in Italia col titolo Supergal per la prima volta nel 1993 da Granata Press, riedito col titolo The supergirl nel 1997 da Star Comics;
ottobre 1980: Fufu (In coppia), raccolto nel terzo volume di Rumic World, pubblicato in Italia col titolo In coppia (1997, Star Comics);
1980-1987: Maison Ikkoku, 15 tankōbon, pubblicato in Italia col titolo Maison Ikkoku per la prima volta nel 1994 da Granata Press, riedito col titolo Maison Ikkoku – Cara dolce Kyoko nel 1998 da Star Comics; dicembre 1980: Shokon (Spirito commerciale), raccolto nel terzo volume di Rumic World, pubblicato in Italia col titolo Spirito commerciale (1997, Star Comics);
aprile 1981: Kaybo Min (Min, il gatto fantasma), raccolto nel terzo volume di Rumic World, pubblicato in Italia col titolo Min, mostro di un gatto (1997, Star Comics);
settembre 1981: Warae! Helpman (Che ridere, Helpman!), raccolto nel terzo volume di Rumic World, pubblicato in Italia col titolo Ridi, Helpman (1997, Star Comics);

Edizione francese di Akai Hanataba

Edizione francese di Akai Hanataba

febbraio 1982: Sengoku sei Tokai (Congresso studentesco di un paese in guerra), raccolto nel secondo volume di Rumic World, pubblicato in Italia col titolo Sengoku club (1997, Star Comics);
agosto 1982: Yami wo Kakeru Manazashi (Uno sguardo nel buio), raccolto nel primo volume di Rumic World, pubblicato in Italia col titolo Due occhi nel buio (1997, Star Comics);
febbraio 1983: Warau Hyoteki (Il bersaglio che ride), raccolto nel primo volume di Rumic World, pubblicato in Italia col titolo Il bersaglio che ride per la prima volta nel 1991 da Granata Press, riedito nel 1997 da Star Comics;
agosto 1983: Hono Tripper (La viaggiatrice delle fiamme), raccolto nel primo volume di Rumic World, pubblicato in Italia col titolo di Oltre le fiamme per la prima volta nel 1991 da Granata Press, riedito nel 1997 da Star Comics;
gennaio 1984: Wasurete Nemure (Dimentica e dormi), raccolto nel primo volume di Rumic World, pubblicato in Italia col titolo Il sonno della memoria (1997, Star Comics);
giugno 1984: Warera Ganmen Natama (Compagni di facce), raccolto nel secondo volume di Rumic World, pubblicato in Italia col titolo Facial pack (1997, Star Comics);
1987-1996: Ranma ½, pubblicato in Giappone da Shōnen Sunday (Shogakukan), 38 tankōbon; pubblicato in Italia con lo stesso titolo per la prima volta nel 1992 da Granata press, riedito nel 1996 da Star Comics;

Ranma ½

Ranma ½

19891991: Ichi Pound No Fukuin (Il vangelo da una libbra), pubblicato in Giappone da Young Sunday (Shogakukan), pubblicato in Italia da Star Comics con il titolo One Pound Gospel.
1989: Ningyo No Mori (Il bosco delle Sirena), pubblicato in Giappone da Shōnen Sunday (Shogakukan);
1994: 1 or W, pubblicato in Giappone da Young Sunday (Shogakukan), 1 tankōbon;
1996-2008: Inuyasha, pubblicato in Giappone da Shōnen Sunday (Shogakukan); attualmente in corso di pubblicazione in Italia col medesimo titolo da Star Comics.
novembre 2006: Akai Hanataba (Il bouquet rosso), pubblicato in Italia da Star Comics, 1 tankōbon.
La saga delle Sirene
La Saga delle Sirene, in originale Ningyo Series (人魚シリーズ Ningyo Shiriizu?) è una serie di storie che raccontano le drammatiche vicende di Yuta e Mana, un ragazzo ed una ragazza condannati all’immortalità dopo aver mangiato carne di sirena. Secondo il racconto, la carne di sirena è un potente veleno che uccide la maggior parte delle persone che provano a mangiarla: solo in poche occasioni la carne non uccide chi la ingerisce, ma trasforma questi sfortunati in orribili mostri immortali; in eventi ancora più rari, la carne non uccide e non altera le fattezze di chi la mangia, ma dona loro l’immortalità.

Yuta e Mana

Yuta e Mana

In Italia l’opera, ancora inconclusa, è stata raccolta in tre volumi: il primo è stato pubblicato per la prima volta da Granata Press, ma l’azienda fallì senza riuscire a pubblicare il resto del materiale. La Star Comics recuperò la serie ripubblicando sia il primo volume sia i due successivi; il terzo volume non è stato pubblicato in Giappone ed è possibile leggere le storie che contiene solo ad episodi e su rivista.
Il bosco della Sirena (人魚の森 Ningyo No Mori?)
Il segno della Sirena (人魚の傷 Ningyo No Kizu?)
La maschera della Sirena
Raccolte di storie brevi
Rumic World, 3 volumi, pubblicato in Italia con il medesimo titolo (1997, Star Comics)
Rumic Theater, 1 volume, pubblicato in Italia con il medesimo titolo (1998, Star Comics)
1 or W, 1 volume, pubblicato in Italia con il medesimo titolo (1999, Star Comics)
Rumic Short, 1 volume, pubblicato in Italia con il medesimo titolo (2001, Star Comics)
Akai Hanataba (赤い花束? “Il bouquet rosso”), 1 volume, pubblicato in Italia con il titolo Il bouquet rosso (2006, Star Comics)
Collegamenti esterni
Brigate Takahashi, completo fansite italiano
(EN) Fansite inglese

    No comments yet

    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: