Skip to content

Vanna Vinci

25 agosto 2008

  • Vanna Vinci (Cagliari, 30 aprile 1964) è un’autrice e disegnatrice di fumetti, un’illustratrice e una docente di fumetti italiana che vive e lavora a Bologna.
  • Vanna Vinci

    Vanna Vinci

    • Indice
  • Cenni biografici
  • Vanna Vinci si appassiona al fumetto in piena adolescenza, grazie a un regalo di compleanno: un volume di Hugo Pratt sul celebre Corto Maltese. Iniziano così i primi passi nel settore prendendo i contatti con gli autori di Cagliari, tra cui Antonio Serra.
  • Nel 1984, conosce a Lucca Comics, Luigi Bernardi, direttore della rivista Orient Express, che le propone una collaborazione, successivamente nel 1987 Vanna Vinci, diplomata all’Istituto Europeo di Design di Milano, apre a Cagliari con l’amica Licia Casula lo studio grafico Mow Mow.
  • Esordisce ufficialmente come fumettista nel 1990 sul giornale “Fumo di China” con due storie brevi incentrate sul personaggio della mummia Naarik.
  • Nel 1993 pubblica, per Granata Press, il racconto a colori “L’altra parte”, in seguito la storia “Doppio sogno”. Successivamente prende parte al progetto “Dinamite” con il personaggio di “Lillian Browne”, nato già all’inizio della sua carriera.
  • Lillian Browne

    Lillian Browne

  • Per la rivista Mondo Naif, nata sotto Edizioni Star Comics, disegna la serie “Guarda che luna”, scritta da Giovanni Mattioli. Uno speciale episodio con questi personaggi viene pubblicato nel 1997 anche sulla testata “Sailor Moon”, sempre di Star Comics. Sempre sulla rivista Mondo Naif pubblicherà per diversi anni i capitoli delle sue storie successivamente raccolte in volume.
  • Giovanni Mattioli, Vanna Vinci, Guarda che luna, Bologna, Kappa edizioni, 1998, c 2005 Kappa edizioni Mattioli Vinci

    Giovanni Mattioli, Vanna Vinci, Guarda che luna, Bologna, Kappa edizioni, 1998, c 2005 Kappa edizioni Mattioli Vinci

  • La collaborazione con Mattioli prosegue e nel 1996 realizza la storia “Una casa a Venezia”, per la casa editrice giapponese Kodansha, che è destinato al mercato nipponico e viene poi stampato in Italia “alla giapponese” (quindi con il senso di lettura da destra verso sinistra da Kappa Edizioni, costola delle Edizioni Star Comics, nel 1999).
  • Mondo Naif

    Mondo Naif

  • Tra il 1997 e il 1998 realizza per Sergio Bonelli Editore i tre mini albi di “May”, allegati agli speciali di “Legs Weaver”, su testi di Antonio Serra e Angelica Tintori.
  • Nel 1997 pubblica, per Kappa Edizioni, il volume “Ombre” che raccoglie le due storie pubblicate da Granata Press questa volta in bianco e nero e una terza, “Le voci dentro”, capitolo conclusivo di una ideale trilogia.
  • Nel 1999 vince il premio Yellow Kid come miglior disegnatrice italiana.
  • Tra il 1999 e il 2000 vengono pubblicate le due storie per la serie ufficiale di “Legs Weaver” di Sergio Bonelli Editore, intitolate “Gli adoratori di Osiride” (su testi di Giovanni Mattioli) e “I mille volti di Legs” insieme a Camboni, Olivares e Ortolani (su testi di Antonio Serra).
  • Ancora nel 2000 esce il volume “Lillian Browne”, pubblicato successivamente anche in Francia da Soleil.
  • Nel 2001 viene pubblicato “L’età selvaggia” su testi di Giovanni Mattioli, la storia riprende i personaggi della storia “Guarda che luna”. Questo romanzo a fumetti vince il Premio Romics 2001 come miglior libro europeo. Sempre nel 2001 realizza per il settimanale Io Donna del Corriere della Sera la mini-storia a colori “Notturna”.
  • Nel 2002 è la volta di un altro seguito, si tratta di “Viaggio sentimentale” continuazione di “Lillian Browne”. Anche questo libro viene stampato per il mercato francese da Soleil. Sempre nel 2002, il 18 ottobre, Vanna Vinci è la protagonista di una Mostra monografica intitolata “Percorsi” alla Galleria Comunale d’Arte Contemporanea di Monfalcone (Gorizia) organizzata da ARTeFumetto. Questo spazio celebra i giovani autori italiani del fumetto.
  • L’autrice negli anni ha esposto anche nelle città di Treviso, Napoli, Roma, Firenze e Lucca in occasione di una Mostra celebrativa nel 2006.
  • Nel 2003 viene stampato “Aida al confine”, una nuova storia completamente realizzata dall’autrice come “Ombre” e “Lillian Browne”, che racconta di una ragazza in visita nella città di Trieste. “Aida al confine” viene pubblicato nel 2007 in Francia da Dargaud e nel 2008 in Spagna da Dolmen Editora.
  • Aida al confine

    Aida al confine

  • Alla fine del 2004 esce il primo volume de “La bambina filosofica” con il sottotitolo “Anatomia di uno sfacelo”, una raccolta di strisce in parte pubblicate nel 2001 sulla rivista “Linus” e in parte inedite.
    La bambina filosofica

    La bambina filosofica

    L’albo permette all’autrice di alternare il genere sentimentale e quello comico sarcastico facendo crescere un personaggio che diventa rapidamente un cult tra le giovani lettrici italiane.
  • Nel 2005 torna al romanzo a fumetti con la storia forse più autobiografica della sua carriera “Sophia, la ragazza aurea”, storia di una giovane autrice di fumetti sarda che sbarca e Bologna per realizzare i suoi sogni. Nella storia viene introdotto l’argomento dell’alchimia.

    Sophia, la ragazza aurea

    Sophia, la ragazza aurea

  • Se nel 2006 arriva in libreria il secondo capitolo de “La bambina filosofica” intitolato “Pensieri, parole, opere e omissioni” a metà 2007 esce anche il seguito di Sophia, con il titolo di “Sophia nella Parigi ermetica”.
  • Alla fine del 2007 Vanna Vinci realizza il volume pocket de “La bambina filosofica” con il titolo di “Pillole di saggezza altrui” dove la protagonista “interpreta” famosi aforismi d’autore.
  • All’attività di autrice affianca quella d’illustratrice lavorando con gli editori EL, Einaudi Ragazzi, Tam Tam, Mondadori, Fabbri e collaborando con le pagine della cultura de “L’Unità”.
  • Insegna presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna e tiene delle lezioni alla scuola di fumetto “Humpy Dumpty” sempre a Bologna.
  • Volumi a fumetti pubblicati
  • Ombre (1997 Kappa Edizioni)
  • Guarda che luna (1998 Kappa Edizioni)
  • Gli adoratori di Osiride (1999 Sergio Bonelli Editore, per la serie Legs Weaver)
  • Una casa a Venezia (1999 Kappa Edizioni)
  • Paura negli abissi’ (2000 Sergio Bonelli Editore, per la serie Legs Weaver)
  • Lillian Browne (2000 Kappa Edizioni)
  • L’età selvaggia (2001 Kappa Edizioni)
  • Viaggio sentimentale (2002 Kappa Edizioni)
  • Aida al confine (2003 Kappa Edizioni)
  • La bambina filosofica #1(2004 Kappa Edizioni Jet Lag)
  • Sophia, la ragazza aurea (2005 Kappa Edizioni)
  • La bambina filosofica #2 (2006 Kappa Edizioni Jet Lag)
  • Sophia nella Parigi ermetica (2007 Kappa Edizioni)
  • La bambina filosofica pocket (2007 Kappa Edizioni Jet Lag)
  • Premi vinti come disegnatrice
  • Premio Yellow Kid come Miglior Disegnatore (1999)
  • Premio Romics per L’età selvaggia come miglior opera di scuola europea (2001)
  • Premio “Gran Guinigi” a Lucca Comics come Miglior Disegnatore (2005)
  • Collegamenti esterni
  • Sito di Vanna Vinci
  • Sito della Bambina Filosofica
No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: