Skip to content

Gli eserciti di carta

12 luglio 2008


  • FUMETTO Non c’è bambino, nato nei primi anni del dopoguerra, che non sia cresciuto ritagliando i soldatini che trovava sul “Corriere dei piccoli”, incollandoli su cartoncini rigidi (in genere le copertine dei vecchi quaderni di scuola) e creando dei veri e propri eserciti di carta. Una moda durata un decennio e presto diventata una vera e propria forma d’arte. Presto infatti la creazione di quegli eserciti venne affidata a grandi firme del disegno italiano. Tra le tavole del 1959, anno di nascita dei soldatini, ricordiamo la splendida Campagna d’Italia (1859-1959) e le bellissime tavole del West, tutte firmate dal grande Giorgio Trevisan.

  • Del 1961 è il meraviglioso paginone di Dino Battaglia con gli eserciti degli Stati italiani prima dell’unificazione.

  • Nel 1962, anno particolarmente felice per le tavole del “Corrierino”, Sergio Toppi da’ vita a fantastiche stazioni spaziali, lussuosissime prime alla Scala e apre le porte del Vaticano con le figurine del Concilio Ecumenico, mentre il grande Hugo Pratt porta una ventata esotica col suo paginone dedicato all’Africa.

  • E di Battaglia, Pratt e Toppi sono i capolavori degli anni successivi, sino al 1970, quando il “Corriere dei Piccoli” cambia formato e I soldatini smettono di essere stampati. Quel decennio è da oggi in mostra a Lucca, con tantissime tavole originali, molti giornalini completi e un’infinità di serie già montate, ad invadere coloratissime il museo del fumetto.

  • La mostra degli “eserciti di carta” del Corriere dei piccoli sarà ospitata dal 12 luglio al 21 settembre, tutti i giorni (eccetto il lunedì) dalle 10 alle 18, presso il museo nazionale del fumetto e dell’immagine, in piazza San Romano. Per maggiori informazioni si può contattare il numero 0583/56326 o la mail: info@museoitalianodelfumetto.it
    Il costo dell’ingresso è di 4 euro,  mentre gruppi, scolaresche, studenti, militari, e pensionati spenderanno 3 euro. I bambini fino ai 5 anni e i disabili con accompagnatore avranno l’ingresso completamente gratuito.

  • Segnali di Fumo
No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: