Skip to content

Jonathan Steele

22 giugno 2008

 

Creato da
Federico Memola

Disegni
Teresa Marzia

Editori

Apparizione
aprile 1999

1ª app. in
Jonathan Steele n. 1 (L’isola misteriosa)

Stato attuale
attivo

Abilità
Resistenza ai condizionamenti mentali, grande abilità nel corpo a corpo e con le armi da fuoco.

Jonathan Steele
fumetto

Testi
Federico Memola

Disegni
Teresa Marzia

Editori

1ª edizione
aprile 1999

Collana 1ª ed.
Jonathan Steele

Periodicità
mensile

Albi
102 (in corso) (64 Bonelli)

Formato
16 cm × 21 cm

Rilegatura
brossurato

Pagine
98

Sergio Bonelli Editore / Star Comics

Fumetto e animazione (uso del template)

Jonathan Steele è il protagonista dell’omonima serie, ideata dallo sceneggiatore Federico Memola e dalla disegnatrice Teresa Marzia.
È stata pubblicata in Italia dalla Sergio Bonelli Editore a partire dall’aprile del 1999 fino al numero 64 del luglio 2004, quando l’editore ha deciso di chiudere la serie.
Credendo nelle possibilità del personaggio, l’agosto successivo la Star Comics pubblica il numero 0 della così detta “seconda serie”, sempre curata da Memola e Marzia.

Indice

[nascondi]


Trama [modifica]


La prima serie [modifica]

Jonathan Steele si muove in un pianeta Terra del 2020 dove da un giorno all’altro molti uomini non solo sono mutati nella forma ma sono anche entrati in possesso di poteri magici. La trama dal primo numero si dispiega su episodi relativi alle avventure dell’eroe e di alcuni comprimari, principalmente due ragazze, Jasmine e Myriam (con le quali avrà una relazione). Ogni episodio comunque racconta un po’ delle origini di Jonathan, disincantato e indomito ma ricco di umanità e lealtà.

L’eroe si muove con un suo veicolo speciale, un’auto in grado di volare realizzata dalla sua amica Doris Buvier. Ha un cane (Sam) di cui, durante le lunghe avventure di Jonathan si prende cura la buona Rosalie. Ha un amico che spesso lo trae d’impaccio, si chiama Max Brendel, ha un aspetto di tigre antropomorfa e la capacità di rendersi invisibile per limitati periodi. Ha un posto segreto, non della sua terra, Talahar, in cui nascondersi: può accedervi tramite un varco magico contenuto nella casa di un suo patrigno afgano Kasim. Jonathan è particolarmente caro a due divinità lunari di pantheon diversi, Selene, greca e Ch’ang-O, cinese.

Gli antagonisti di Jonathan Steele sono molti, in particolare in tutta la serie incrocia le sue strade con l’organizzazione criminale Crimson Seven fino al penultimo episodio.


La seconda serie [modifica]

La pubblicazione della seconda serie inizia nel novembre del 2004, e ripresenta, almeno nel primo numero, Jonathan e Myriam.

Lo scenario è una Terra fantastica in cui la magia e la tecnologia coesistono, e in cui Atlantide è una superpotenza temuta da tutti gli stati del mondo.

Jonathan esordisce nella serie come rogue: spia a contratto che non ha legami con una particolare nazione. Anche se la serie ha un inizio e un’ambientazione diversa dalla prima, Jonathan ha delle inspiegabili visioni che hanno collegamenti con le avventure presentate in precedenza. In una mini-saga pubblicata dall’albo numero 12 all’albo numero 14 vengono spiegati i collegamenti esistenti tra la vecchia serie e la nuova.


Le copertine [modifica]


Per approfondire, vedi la voce Albi di Jonathan Steele.

Dal primo numero, pubblicato nell’aprile del 1999, fino alla fine della prima serie, il copertinista è stato Giancarlo Olivares.

Sin dal numero 0 della seconda serie, la copertinista ufficiale è Teresa Marzia, coadiuvata in un paio di occasioni da Oscar Celestini come colorista e in alcuni casi è sostituita da Mario Alberti.


Collegamenti esterni [modifica]

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: