Skip to content

Hellboy

2 giugno 2008

Nome originale Hellboy
Alter ego Anung Un Rama
Creato da Mike Mignola (testi e disegni)
Editore Dark Horse Comics
Apparizione agosto 1993
1ª app. in San Diego Comic Con Comics n. 2 (albo promozionale per la fiera fumettistica statunitense)
Editore it. Comic Art
1ª apparizione it. 1994
Testata 1ª app. it. Hellboy:Il seme della distruzione n. 1
Colore rosso
Occhi gialli
Capelli neri
Stato attuale attivo
Abilità
  • forza sovrumana, il suo braccio destro (di origine sconosciuta) è ipertrofico e quasi indistruttibile.
  • abilissimo detective
Alleati BPRD
Dark Horse Comics

Hellboy è un personaggio dei fumetti creato da Mike Mignola nel 1993, per l’etichetta Legend della editrice Dark Horse, ed ambientato negli anni quaranta.

Il personaggio

Hellboy è il nome dato dal Prof. Trevor “Broom” Bruttenholm al demone Anung Un Rama, evocato sulla Terra nel 1944 dallo stregone russo Grigori Rasputin per conto dei membri della Divisione Ahnenerbe delle SS.
Hellboy viene strappato ai nazisti quando è ancora un cucciolo ed è cresciuto dal Prof. Bruttenholm come un figlio. Da adulto, Hellboy diventa il miglior detective del BPRD (Bureau of Paranormal Research and Defense).

I suoi compagni del BPRD sono la pirocinetica Elizabeth “Liz” Sherman ed il misterioso umanoide anfibio Abraham “Abe” Sapien.

Hellboy, come i diavoli dell’iconografia cristiana, ha la pelle rossa, zoccoli caprini, una lunga coda e due grandi corna che smussa periodicamente in modo da apparire più umano. Il suo braccio destro inoltre è stranamente ipersviluppato e costituito da una materia diversa rispetto al resto del suo corpo (nel film si dice che sia roccia).

Le pubblicazioni

Hellboy si presenta come un fumetto d’autore a tutti gli effetti, al di fuori della produzione mainstream americana, ed è per lo più suddiviso in storie singole o mini-serie, non in una collana editoriale regolare come molte altre produzioni sovrasfruttate. Attorno all’opera di Mike Mignola si è creato una sorta di “culto”, ed Hellboy, da prodotto “di nicchia”, è riuscito ad affermarsi tra un vasto pubblico.

A pubblicarne le avventure negli Stati Uniti è la casa editrice Dark Horse Comics, mentre in Italia i diritti sono appannaggio della Magic Press di Roma.

Volumi

I volumi sono indicati con il titolo italiano, ove possibile. Tra parentesi il titolo originale. Le date dell’edizione americana si riferiscono all’uscita del volume.

Esistono, inoltre, altri volumi collegati all’universo di Hellboy, che non vedono tuttavia il diavolo rosso come protagonista principale:

Attualmente la Magic Press sta provvedendo a una ristampa cronologica di tutti i volumi.

Lo stile

Lo stile di Mignola si regge sui sapienti contrasti di luce ed ombra, veicolo adatto al soggetto trattato. In Hellboy vengono ripresi i B-movie del cinema weird, i racconti di H.P. Lovecraft ed i classici del fumetto anni cinquanta, in particolare le opere del “Re”, Jack Kirby, creando una miscela unica e ricchissima di citazioni, riferimenti e omaggi. La narrazione, ritmata e piena di tensione, è accompagnata da dialoghi secchi, divertenti e spiazzanti, che non solo alleggeriscono la narrazione, anche nei momenti più impensati, ma più di una volta strappano anche una risata al lettore.

Altri media

Per approfondire, vedi la voce Hellboy (film).

Nel 2004 dal fumetto di Mike Mignola è stato tratto un film omonimo, per la regia di Guillermo Del Toro, con l’attore Ron Perlman (doppiato in italiano da Claudio Fattoretto) nel ruolo del diavolo rosso dalle corna mozzate.

Tutto il progetto si è svolto sotto la supervisione dell’autore stesso, che è uno dei produttori esecutivi del film, per volontà del regista, un grande fan di Hellboy, e quindi intenzionato a rendere l’adattamento cinematografico il più fedele possibile all’opera cartacea e non deludere gli appassionati.

È previsto un sequel per il 2008, dato il grande successo ottenuto negli USA e all’estero.

Voci correlate

Collegamenti esterni

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: