Skip to content

Wolverine

31 maggio 2008

Wolverine disegnato da David Finch
Wolverine disegnato da David Finch
Universo Universo Marvel
Alter ego James Howlett (Logan)
Creato da
Editore Marvel Comics
Apparizione ottobre 1974
1ª app. in Incredible Hulk n. 180 – II serie
Editore it. Editoriale Corno
1ª apparizione it. settembre 1977
Testata 1ª app. it. L’Uomo Ragno n. 192 – I serie
Stato attuale attivo
Abilità
  • fattore di guarigione
  • ipersensi
  • artigli e scheletro rivestiti di adamantio
  • esperto nelle arti marziali e nell’uso di molte armi
Alleati
Parenti
  • Elizabeth Howlett (madre, deceduta)
  • John Howlett (padre, deceduto)
  • John Howlett Jr. (fratello, presunto deceduto)
  • Thomas Logan (probabile padre biologico, deceduto)
  • Dog Logan (probabile fratellastro, si ignora se sia vivo o morto)
  • Amiko (figlia adottiva)
  • Laura Kinney (X-23, clone femminile e figlia adottiva)
Marvel Comics

(EN)

« I’m the best in what I do »
(IT)

« Sono il migliore in quello che faccio »
(La tipica frase di Wolverine)

Wolverine, il cui vero nome è James Howlett detto Logan, è un personaggio dei fumetti, creato da Len Wein (disegni) e John Romita Sr. ha collaborato con Herb Trimpe (disegni) nel 1974, pubblicato dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione è in The Incredible Hulk (seconda serie) n. 180 (ottobre 1974) come breve cameo, ma il vero e proprio esordio lo fece sul n. 181 (novembre 1974) della seconda serie di The incredible Hulk.

https://i1.wp.com/www.marveldirectory.com/pictures/individuals/w_3d/wolverine.gif

Introduzione

È uno dei personaggi Marvel più amati. Su di lui sono state scritte innumerevoli storie. Fece la sua prima apparizione in un episodio di Hulk del 1974, scritto da Len Wein e disegnato da Herb Trimpe. In realtà compare nell’ultima tavola dell’albo precedente (numero 180, ottobre 1974) a quello del suo ufficiale debutto in azione (Incredible Hulk n. 181).

Logan è uno dei cosiddetti mutanti ed un X-Man, fornito dal gene X (la prerogativa del DNA che fa nascere una persona nell’universo Marvel già dotata di superpoteri) di poteri rigenerativi, sia fisici che mentali (come spiegato su Wolverine: Origini), di sensi e istinti animali acutissimi, di agilità felina, di tre artigli ossei che può estrarre a comando dal dorso di ogni mano e che, come tutto il suo scheletro, sono stati ricoperti di adamantio che li rende e lo rendono virtualmente indistruttibile.

Biografia del personaggio

James Howlett nasce verso la fine del XIX secolo, nella provincia canadese di Alberta, figlio secondogenito di John e Elizabeth Howlett. Durante una violenta lite familiare si manifestano per la prima volta i poteri di Wolverine, che sfodera per la prima volta i suoi artigli, uccidendo Thomas Logan, il giardiniere e tuttofare di casa Howlett, che forse aveva una relazione con la madre, il quale aveva appena sparato al padre, uccidendolo. Ferisce anche il figlio di Thomas, Dog, sfigurandolo. La madre Elizabeth, sconvolta dalla violenza della rivelazione, si suicida. Qui si manifesta il fattore di guarigione di Wolverine: gli causa infatti una completa amnesia degli eventi per curarlo dallo shock. Da qui viene anche il nome Logan, con cui lo chiamerà d’ora in poi la sua amica d’infanzia e primo amore Rose.

Dopo questo triste evento Rose e Logan (che ormai non ricorda più il suo vero nome) si trasferiscono in una dellehttps://i1.wp.com/premium1.uploadit.org/nikolas306/wolverine-vs-batman.jpgminiere della Columbia britannica, dove Logan svilupperà ed accrescerà la sua fama di “duro” e scoprirà di avere molte affinità con le bestie selvagge da una delle quali prenderà il nome (Wolverine è il nome inglese del ghiottone). Quando Dog li rintraccia Logan riacquista la memoria del tragico momento, e vuole vendicarsi. Durante la violenta lotta che ne consegue, Logan accidentalmente uccide Rose. Distrutto dal dolore sparisce nella foresta per molti anni. E questo periodo è ancora avvolto nel mistero.

Durante la seconda guerra mondiale sappiamo che vive delle avventure a Madripoor, probabilmente per conto dei servizi segreti canadesi. Ha anche aiutato Capitan America e Nick Fury in diverse missioni, oltre aver fatto parte di una unità di paracadutisti nota come la “Brigata del diavolo”, dove militava anche Victor Creed, il futuro Sabretooth.

Sostanzialmente Logan riappare quando il governo canadese decide di includerlo nel progetto Arma-X, infondendo nel suo corpo l’adamantio che accresce di molto le sue già notevolissime capacità di combattimento, ricoprendo dell’indistruttibile metallo anche i suoi artigli. Riesce a sopravvivere all’intervento grazie ai suoi poteri di guarigione. Adesso anche il suo scheletro è praticamente indistruttibile, oltre al suo organismo che lo rende certamente più longevo della media (appare oggi come un uomo sulla trentina d’anni, quando ne ha più di 120). A seguito dell’esperimento però Logan perde di nuovo la memoria, confusa ulteriormente da falsi impianti di memoria innestati dal governo canadese. Nel periodo canadese Wolverine viene reclutato da James McDonald Hudson (Guardian) e da sua moglie Heather (Vendicatore) per entrare a far parte del primo supergruppo canadese, Alpha Flight. Ma è una breve parentesi, su cui non è stata fatta luce completamente. Forse c’è anche un coinvolgimento di Hudson nell’esperimento con l’adamantio.

Più o meno in questo periodo gli X-Men entrano nella sua vita, per non uscirne più. Logan entra a far parte della seconda generazione di X-Men, con cui vivrà moltissime avventure, verrà anche privato da Magneto dell’adamantio che gli ricopre le ossa, che poi recupererà. Conosce anche Jean Grey con cui avrà sempre un rapporto tormentato. Logan, dietro la scorza, ama stare nella squadra del Professor Xavier per gli ideali che rappresenta e svela, a poco a poco, che il suo cinismo è solo una maschera, con cui si difende dai dolori del suo angoscioso passato, rivelandosi un compagno di battaglia quanto mai affidabile. Non sarà mai il vero leader degli X-Men per il suo carattere di solitario e tutto sommato introverso, non certo per mancanza di carisma.

Successivamente a questi eventi, la setta dell’Alba della Luce Bianca (guidata dal crudele e inumano mutante Gorgon), che trama congiuntamente con l’HYDRA, un’organizzazione criminale internazionale di matrice nazista, lo uccide e riporta in vita con un condizionamento che lo costringe a compiere missioni omicide per loro conto, per poi riportare in vita le eventuali vittime (altri supereroi) e asservire anche loro. Sotto il controllo dell’HYDRA ha ucciso il compagno X-Men Northstar, che poi è stato resuscitato anch’esso. Il tutto fa parte di un complotto più grande, che ha come obiettivo destabilizzare e sottomettere gli Stati Uniti d’America. Logan viene poi salvato e decondizionato dallo S.H.I.E.L.D., che lo arruola come agente per sconfiggere definitivamente l’HYDRA e la setta. Dopo aver distrutto molte basi delle varie organizzazioni criminali assieme a Elektra si scontra con Gorgon e dopo una battaglia in cui rischia la morte, riflette il terribile sguardo pietrificante del criminale con gli artigli, riuscendo a trasformarlo in pietra e frantumandolo in mille pezzi.

Wolverine, dopo le vicende di Vendicatori Divisi, è diventato membro dei Nuovi Vendicatori, il più importante supergruppo Marvel, insieme con altri eroi famosi come l’Uomo Ragno, Capitan America e Iron Man. Poco dopo essere stato decondizionato dal trattamento subito dall’HYDRA, Logan si reca nella Terra Selvaggia, dove aiuta i Nuovi Vendicatori, che lo invitano ad unirsi al gruppo.

House of M

https://i0.wp.com/image.comicvine.com/vol/19000/18130/18130-106338-2-wolverine-origins_400.jpg

Ha preso parte alla riunione di eroi (Vendicatori e X-Men) per decidere il fato di Scarlet, nel crossover House of M di cui è uno dei protagonisti principali. Nel nuovo mondo infatti Scarlet ha cercato di esaudire i desideri delle persone che le si potevano opporre, senza pensare che il più grande desiderio di Wolverine è sapere tutto sul proprio passato. Per questo Wolverine è l’unico a ricordarsi del mondo reale e si impegna a risvegliare i ricordi degli altri eroi. Una volta tornato al vero mondo Wolverine manterrà questi ricordi del proprio passato, anche se confusi e comincerà un viaggio per poterli comprendere meglio.

Wolverine: Origins

Wolverine: Origins è il titolo della seconda serie regolare dedicata al personaggio, che prende spunto dagli eventi di House of M, crossover durante il quale Wolverine recupera tutti i suoi ricordi. Le sue esperienze personali non sono però sufficienti a fargli capire chi lo ha manipolato molto prima del suo coinvolgimento nel programma Arma X; così decide di partire alla ricerca della verità.

La sua decisione mette in allarme lo S.H.I.E.L.D. e i governi di mezzo mondo, facendo entrare in scena parecchi personaggi legati alla sua storia passata: Capitan America, il primo tentativo di ricreare in laboratorio un soldato perfetto già esistente in natura (cioè lo stesso Logan); il supersoldato Nuke (che era stato ferito a morte in Devil: Rinascita) che lui stesso ha contribuito a creare; Bucky Barnes (che anni prima come Soldato d’Inverno gli uccise la moglie incinta); i suoi vecchi nemici Victor Creed (Sabretooth) e Sylas Burns (Cyber), rispettivamente reclutatore ed addestratore per l’individuo che manovra da dietro le quinte. Appare inoltre Daken, il figlio avuto dalla moglie uccisa, sopravvissuto grazie al fattore rigenerante ereditato dal padre e caduto nel suo stesso destino.

La serie comincia a dare delle risposte, fra cui spiccano gli indizi disseminati a proposito del nome Hudson. Questo è il cognome dei coniugi fondatori di Alpha Flight (si dice che James Hudson, membro del Dipartimento H, abbia avuto a che fare con esperimenti sull’adamantio da parte del Dipartimento K, legato al progetto Arma X). Hudson ricorre anche in Hudson Bay Company, nome di una società che nell’Ottocento aveva in gestione dal governo una grossa parte selvaggia del Canada, e che poi è cresciuta ulteriormente.

La collocazione cronologica di queste storie non è certa: di sicuro dopo House of M e probabilmente dopo il primo arco di storie di New Avengers.

Civil War

https://i1.wp.com/www.fantomcomics.com/FEB072098_hi_CIVIL_WAR_FALLEN_SON_WOLVERINE.jpg

Durante gli eventi raccontati in Civil War, Wolverine si mette sulle tracce di Nitro, per punirlo della strage di Stamford. Dopo che Nitro viene preso da Namor e dai i suoi agenti per vendicarsene (aveva ucciso Namorita, sua cugina), Logan ritorna in superficie e viene catturato da Sentry e consegnato allo S.H.I.E.L.D. poiché non registrato. Wolverine scappa da un eliveivolo e si unisce alla fazione di Capitan America.

Dopo Civil War

Dopo la morte di Capitan America, Wolverine si introduce a bordo dell’elivelivolo S.H.I.E.L.D., con l’aiuto del Dottor Strange e di Devil, per accertarsi che il corpo che stavano custodendo fosse realmente quello di Steve Rogers e non una copia fasulla. Sull’elivelivolo Wolverine interroga anche Crossbones, il cecchino, per scoprire chi sia il mandante ma il criminale aveva subito un parziale lavaggio del cervello che ne impedisce l’identificazione. Logan non può che constatare che il cadavere a bordo era realmente quello di Cap, e decise di tornare dai Nuovi Vendicatori per informarli; prima di andare minaccia Stark dicendo che, qualora avesse scoperto che dietro la morte di Cap c’è lui, lo avrebbe ucciso.

Quando lui e i suoi compagni Vendicatori scoprono che Elektra era in realtà uno Skrull, Logan comincia a sospettare di essere sotto assedio da parte della razza aliena mutaforma, dichiarando di non potere più fidarsi di nessuno, nemmeno di loro, in quanto chiunque potrebbe essere uno Skrull infiltrato; in seguito Jessica Drew (la Donna Ragno) preleva il cadavere dell’alieno per portarlo da Tony Stark: Wolverine cerca di impedirlo invano, perché viene abbattuto da una scarica bio-elettrica della ragazza.

Vita sentimentale

Unitosi alla seconda generazione di X-Men, Logan incontrò Jean Grey e i due portarono avanti una relazione burrascosa a causa della rivalità con Scott Summers, alias Ciclope. Alla fine Jean scelse quest’ultimo, ma dopo la relazione di questi con Emma Frost è stato ipotizzato che in un futuro vicino Jean possa risorgere e legarsi con Logan. Logan ama Jean ma lei, per quanto ne sia attratta, lo ha sempre considerato il suo più fidato amico, rimanendo fedele a Ciclope.

https://i1.wp.com/i115.photobucket.com/albums/n293/maniacwc/EmmaFrost.jpg

Emma Frost

Proprio a causa di Jean, Logan lascerà brevemente gli X-Men per recarsi in Giappone; qui ha un’importante storia d’amore con Mariko Yoshida, una giovane donna di nobili natali con cui si sposerà. Durante il periodo trascorso in Oriente affina le sue abilità nelle arti marziali e impara il bushidò, il codice guerriero dei samurai, per poi tornare con gli X-Men

Logan ha avuto anche altri amori, fra cui Volpe d’argento. Era un’indiana di una riserva in cui incappò Logan ferito gravemente, lei lo assiste e piano piano s’innamorarono. Logan stava per avere un figlio da lei e aveva abbandonato la sua vita di violenza quando Sabretooth uccise Volpe d’argento lasciando Logan in preda al dolore e alla rabbia. Nella serie Origins, il Soldato d’Inverno ha rivelato allo stesso Logan che suo figlio è sopravvissuto, probabilmente grazie a un suo fattore rigenerante.

Al di fuori della continuity dell’universo Marvel, nel corso di un crossover con personaggi di altre case editrici, Wolverine ha avuto una relazione con Sara Pezzini, la conturbante poliziotta custode di Witchblade. I due si sposano a Las Vegas, ma il loro amore era un’illusione provocata da una mutante con poteri psichici che voleva usare l’arma mistica per uccidere un mafioso. Ma la lama stregata si rivela troppo potente per lei. Alla fine della storia sembra che Sara e Logan si siano divisi. Inserisci qui il testo non formattato

Altre versioni

Ultimate

Di Wolverine esiste anche la versione Ultimate ancora più controversa e tormentata di quella tradizionale. Nel mondo Ultimate, a differenza della sua controparte classica, Wolverine non gode della stessa fiducia da parte dei suoi compagni ed ha un rapporto perlomeno ambiguo con Magneto. Cerca anche di uccidere, per sua stessa ammissione, Ciclope per soffiargli la ragazza (Jean Grey).

Amalgam


Nell’universo Amalgam viene fuso con un altro famoso personaggio dei fumetti, Batman, dando vita a Dark Claw.

Poteri e abilità

Wolverine grazie al suo fattore di guarigione e al suo scheletro d’adamantio è quasi invincibile ma ciò non lo rende immortale. Il fattore di guarigione ha permesso a Logan di guarire rapidamente da qualsiasi ferita o malattia, rendendolo immune alle droghe o ai veleni e di vivere a lungo, rallentando il suo invecchiamento. Possiede anche olfatto, udito e vista sovrumani che gli permettono di percepire la presenza di qualunque essere vivente che si trova nelle vicinanze. Le sue armi migliori restano gli artigli rivestiti di adamantio (così come l’intero suo scheletro), che estrae dai dorsi delle mani e che possono tagliare anche i materiali più resistenti e ferire persino l’incredibile Hulk. Inoltre è un esperto di arti marziali, sebbene non ne faccia sfoggio spesso, adottando più frequentemente uno stile di lotta decisamente ferino.

Wolverine sa anche parlare molte lingue: oltre all’inglese, conosce il coreano, il russo, il francese e il giapponese.

Autori

Si segnalano di seguito in ordine sparso, gli autori (scrittori e disegnatori) che maggiormente hanno contribuito al successo del personaggio.

Storia editoriale

Copertina del primo numero della miniserie Wolverine di Claremont e Miller.

Copertina del primo numero della miniserie Wolverine di Claremont e Miller.

USA

Dopo l’apparizione sulle pagine di Hulk, Wolverine si unisce agli X-Men in Giant-Sized X-Men n. 1 (1975), un tentativo di dare nuova linfa vitale alla rivista del team mutante (Uncanny X-Men), che allora lambiva in una sorta di purgatorio editoriale pubblicando ristampe da alcuni anni. Il successo del numero consente di ricominciare a pubblicare storie inedite dal n. 94 (agosto 1975) e la serie si avvierà ad essere uno dei maggiori successi della Marvel di tutti i tempi.

Dal novembre 1988 Wolverine ha una propria serie personale (Wolverine), su cui si sono avvicendati molti grandi scrittori e disegnatori. La serie è in corso di pubblicazione ancora oggi.

Dal 2005 le avventure di Wolverine in collaborazione con i Nuovi vendicatori sono pubblicate anche nella serie New Avengers.

Italia

Copertina dell'edizione italiana (Panini Comics) del n. 1 di Wolverine the End.

Copertina dell’edizione italiana (Panini Comics) del n. 1 di Wolverine the End.

Nel 1989 la casa editrice romana Play Press data la bontà del materiale a disposizione e il seguito del personaggio in Italia decide di aprire una collana mensile brossurata (cioè con costoletta, senza spille, come tradizione allora dell’editore romano) dedicata al mutante canadese, intitolata semplicemente Wolverine. La collana, come da consuetudine italiana, ha ospitato numerosi comprimari (citiamo solo Alpha Flight ed Excalibur).

Con l’avvento di Marvel Italia nel 1994, la serie dal n. 52 passa a spillata e la continuity con le altre testate mutanti, prima divise fra vari editori, viene progressivamente ripristinata, grazie anche all’impegno profuso dal coordinatore dele testate mutanti per Marvel Italia Luca Scatasta (che già in precedenza si occupava di quasi tutte le X-testate). Come molte serie Marvel Italia (Uomo Ragno, Fantastici Quattro, ecc.) seguendo una consuetudine americana, Wolverine è ripartita dal numero 1 in occasione del primo film, conservando però anche la numerazione originale che ha superato il ragguardevole traguardo dei 200 numeri.

A Wolverine sono stati dedicati anche innumerevoli numeri speciali, che non è possibile elencare con completezza per la vastità e frammentarietà di queste apparizioni, di cui certamente fanno parte le storie Origins e The End citate poc’anzi.

Di rilievo, perché si tratta di uno dei primi grandi successi di vendita con protagonista Wolverine, lo speciale Wolverine edito dalla Play Press nel 1989 (poi ristampato da Marvel Italia, rinnovato nelle traduzioni e nei redazionali, nel 1996) , opera di Chris Claremont e Frank Miller (qui in veste solo di disegnatore, inchiostrato da Joe Rubinstein).

Naturalmente Wolverine è apparso e appare regolarmente come membro dei team nelle varie testate che hanno ospitato e ospitano le avventure dei gruppi mutanti. Inoltre dal settembre del 2005, con il numero 78, la collana Thor & i Nuovi Vendicatori (intitolata in precedenza semplicemente Thor) edita dalla Panini Comics presenta le sue avventure con i Nuovi Vendicatori.

Altri media

Hugh Jackman nei panni di Wolverine sulla copertina di uno dei prequel a fumetti del secondo film della saga

Hugh Jackman nei panni di Wolverine sulla copertina di uno dei prequel a fumetti del secondo film della saga

  • Al cinema Wolverine è stato interpretato dall’attore australiano Hugh Jackman (con la voce italiana di Fabrizio Pucci) nei film X-Men (2000), X-Men 2 (2003) e X-Men: Conflitto finale (2006). È in pre-produzione X-Men Origins: Wolverine, previsto per il 2009,[1] in cui sarà sempre Jackman a interpretare il personaggio, per la regia di Gavin Hood, prodotto dalla 20th Century Fox.[2]
  • Wolverine è uno dei componenti della squadra protagonista dei cartoni animati. La voce del personaggio nell’edizione italiana è di Massimiliano Lotti. Con gli X-Men è comparso in due puntate di Spider-Man: the Animated Series
  • Wolverine è anche presente nel cast di personaggi del videogioco Tony Hawk’s Pro Skater 3, dove per ottenerlo è sufficiente completare il gioco due volte, e nelle serie sui personaggi Marvel creati dalla Capcom (X-Men: Children of the Atom, X-Men vs Street Fighter, Marvel Super Heroes, Marvel Super Heroes vs Street Fighter, Marvel vs Capcom, Marvel vs Capcom 2) negli strategici d’azione X-Men Legends 1 e 2, Marvel Nemesis: l’Ascesa degli Imperfetti e Marvel Ultimate Alliance, oltre che X-Men e X-Men 2: la Guerra dei Cloni usciti per Sega Megadrive.
  • In occasione dell’uscita di X-Men 2 e X-Men: Conflitto finale, sono stati creati due videogiochi; X-Men: il Gioco Ufficiale si ambienta tra i due film e vede Wolverine come uno dei 3 uomini X giocabili, ma X-Men 2: la Vendetta di Wolverine è dedicato solo a lui: ha una trama originale scritta da Larry Hama (uno dei più noti fumettisti a lavorare sul personaggio) e la voce di Wolverine è resa da Mark Hamill (Luke Skywalker)
  • Wolverine è uno dei personaggi Marvel animati dalla Capcom che hanno avuto come voci i doppiatori dei cartoni all’epoca in onda negli USA.
  • Wolverine è anche uno dei personaggi giocabili da subito in X-Men Legend e in X-Men II Legend

Note

  1. ^ Pamela McClintock. (EN) ‘Wolverine’ claws on May ’09 date. Variety, 18-10-2007. URL consultato il 21-10-2007.
  2. ^ Un regista per Wolverine. ComicUS, 21-07-2007. URL consultato il 04-11-2007.

Altri progetti

Collegamenti esterni

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: