Skip to content

José Antonio Muñoz

31 maggio 2008

José Antonio Muñoz, fumettista

José Antonio Muñoz

José Antonio Muñoz (Pilar, 10 luglio 1943) è un autore di fumetti argentino.

Carriera

Il paese in cui è nato è una piccola località di 4000 abitanti a 50 chilometri da Buenos Aires, dove i suoi genitori gestivano prima dei negozi di scarpe e poi dei bar. Nei primi tempi della sua vita frequenta un corso di disegno, di scultura e pittura con Umberto Cerantonio.

Si iscrive alla Escuela Panamericana de arte, dove insegnano Breccia, Pratt, Dominguez: l’autore, che predilige soprattutto il bianco e nero, rielabora in uno stile personale gli insegnamenti di Breccia e Pratt, ai quali si riallaccia idealmente, caratterizzato soprattutto da un’inchiostrazione molto forte e marcata.

Inizia a lavorare a 14 anni come lucidatore di mobili, viene poi assunto come fattorino presso un sarto e trova infine lavoro nel mondo del disegno come assistente di Solano Lopez. Verso i 18 anni inizia a pubblicare lavori interamente disegnati da lui sui testi si Oesterheld. Il primo successo è, però, del 1973 con la serie poliziesca Precinto 56 su testi di Ray Collins.

All’inizio degli anni settanta si trasferisce in Spagna, dove fa la conoscenza con il connazionale Carlos Sampayo: tra i due nasce subito un sodalizio che dura da anni e che farà di Sampayo lo sceneggiatore della maggior parte delle sue storie. La coppia argentina, ormai da anni in Europa, raggiunge la fama grazie al personaggio di Alack Sinner, detective privato atipico, modellato sui romanzi hard boiled di Philip Marlowe e Sam Spade, in cui l’attenzione degli autori sembra rivolta non tanto sulla vicenda in sé, quanto sui protegonisti e sulle atmosfere. Le loro storie sono comparse a puntate su riviste come Alter e Frigidaire, prima delle numerose pubblicazioni in volume.

Alack Sinner

Alack Sinner

A Sinner affianca anche la produzione di altre interessanti serie, come Nel bar o Sudor Sudaca, che ottengono ampia pubblicazione mondiale; in Italia sono comparse sul mensile Linus (Rizzoli – Milano libri).

Una tavola di Alack Sinner

Una tavola di Alack Sinner

Opere

Edizione italiana di alcune delle sue opere principali:

  • Billie Holliday (1993 – Milano libri)
  • Alack Sinner: Nicaragua, testi di Carlos Sampayo (1998Hazard edizioni)
  • Pannamaria, testi di Jerome Charyn (1999 – Hazard edizioni)
  • Il morso del serpente, testi di Jerome Charyn (1999 – Hazard edizioni)
  • Alack Sinner: Trovare e ritrovare, testi di Carlos Sampayo (Hazard edizioni)
  • nel bar, vol. 1, testi di Carlos Sampayo (2001Coconino Press)
  • nel bar, vol. 2, testi di Carlos Sampayo (2003 – Coconino Press)

Collegamenti esterni

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: